malattia dei piccoli vasi in piedi

malattia dei piccoli vasi in piedi

Panoramica

malattia di Crohn non è un’entità istopatologica distinta. Sebbene descritto e dal nome del suo autore nel 1932, la malattia di Crohn non è stato clinicamente, istologicamente, o radiograficamente distinto da colite ulcerosa fino al 1959.

Attualmente, la diagnosi di malattia di Crohn comporta un’analisi della clinica, radiologica, endoscopica, patologica, ed i risultati delle feci dei campioni. radiografia con mdc viene utilizzato per localizzare la portata, la gravità e la contiguità delle malattie; TC fornisce immagini a sezione trasversale per valutare murale e il coinvolgimento extramurale; l’endoscopia permette la visualizzazione diretta della mucosa e offre la possibilità di ottenere un campione bioptico per la correlazione istopatologica; e l’ecografia e la risonanza magnetica sono aggiunte che forniscono immagini a sezione trasversale alternativi nelle popolazioni in cui l’esposizione alle radiazioni è una preoccupazione.

Per eccellenti risorse di educazione del paziente, la visita di eMedicineHealth Digestive Disorders Center. Inoltre, vedere gli articoli educazione del paziente di eMedicineHealth, malattia infiammatoria intestinale. La malattia di Crohn. e Crohn domande frequenti.

Esempi di malattia di Crohn sono forniti nelle immagini qui sotto.

malattia di Crohn. ulcere aftose. Fare doppio contrasto clisma opaco a Crohn colite dimostra numerose ulcere aftose.

morbo di Crohn dell’ileo terminale con TC e correlazione ecografico. Del piccolo intestino studio di follow-through dimostra il segno stringa nel ileo terminale. Si noti inoltre pseudodiverticula della parete antimesenterico dell’ileo terminale, secondaria ad una maggiore distensibilità di questo segmento meno coinvolto del muro.

morbo di Crohn dell’ileo terminale con TC e correlazione ecografico. Nota terminale di ispessimento ileale-muro e adiacente spiaggiamento infiammatoria mesenterica.

malattia di Crohn. infiammazione mesenterica. TAC dimostra massa infiammatoria nel quadrante inferiore destro associato ispessimento della parete e restringimento del lume dell’ileo terminale.

malattia di Crohn. la colite di Crohn. studio a doppio contrasto clisma opaco dimostra marcato ulcerazione, cambiamenti infiammatori, e restringimento del colon destro.

malattia di Crohn. RM con la correlazione CT. MRI dimostra ispessimento della parete del colon destro con segnale aumentato intramurale su un’immagine T1-pesate. Questo è creduto di rappresentare la deposizione di grasso intra-muros.

fisiopatologia

All’inizio coinvolgimento della mucosa è costituito da ulcerazioni aftose longitudinali e trasversali, che sono responsabili di un aspetto di ciottoli. Con il progredire della malattia, profonde fessure, seni e fistole sviluppare. Infine, la comunicazione tra i segmenti intestinali malati, la parete addominale, strutture retroperitoneali, e il tratto urinario si verifica.

A causa della natura transmurale della malattia, manifestazioni mesenterici e perianali sono abbastanza comune. A causa della infiammazione, stenosi derivanti da edema, infiammazione, e, in ultima analisi, la fibrosi e spaventare, sono frequenti. malattia di Crohn è dilagante. Il processo patologico di base della malattia può verificarsi in qualsiasi segmento del tratto alimentare.

il morbo di Crohn e la colite quota colite alterazioni infiammatorie simili. Criptite e successive ascessi cripta, comprensivi di polimorfonucleati sono identici per entrambe le malattie. Tuttavia, durante i infiammatorie fiammate, morbo di Crohn comporta un aumento del numero di cellule contenenti immunoglobuline G2 (IgG2) e la colite ulcerosa comporta un aumento predominante in immunoglobulina G1 (IgG1) e tipi di cellule immunoglobuline G3 (IgG3).

L’infiltrato infiammatorio della lamina propria nella malattia di Crohn porta a libere aggregazioni di macrofagi, e si organizzano in granulomi non caseosi, che coinvolgono tutti gli strati della parete intestinale da mucosa a sierosa. Occasionalmente, possono essere visti in laparoscopia come noduli miliari, e funzionano diffusione come contigui della malattia dall’intestino. Con infiammazione cronica, le pareti intestinali diventare ispessita, fibrotico e stenotico nel morbo di Crohn, e una estensione di infiammazione e fistole formazione spesso si verifica a causa di una fessura transmurale.

Nella colite ulcerosa, emorragica e infiammazione ulcerosa è per lo più limitato alla mucosa, con ricorrenza che porta alla mucosa atrofica. Ulcere hanno spesso bordi irregolari, dando origine ad un effetto collare-stud. Nella malattia recidivante, polipi infiammatori si sviluppano dalla rigenerazione epiteliale esuberante. Quando l’infiammazione infiltrato estende nella sottomucosa e muscolare propria, lo fa in modo diffuso, in contrasto con la malattia di Crohn, in cui appaiono come aggregati linfoidi. Perché la malattia di Crohn ha una skip-distribuzione rispetto a quello visto nella colite ulcerosa è incerto.

Epidemiologia

I risultati di studi negli Stati Uniti e in Europa occidentale indicano che l’incidenza della malattia di Crohn è di 2 casi per 100.000 abitanti. La prevalenza è stimata in 20-40 casi per 100.000 abitanti. Dati recenti mostrano che almeno in Europa, i tassi nei paesi dell’Europa meridionale si stanno avvicinando a quelle dei loro vicini del nord.

Circa il 15% dei casi di malattia di Crohn appaiono nelle persone di età superiore ai 50 anni.

Il rischio relativo per l’adenocarcinoma dell’ileo è almeno 100 volte maggiore nei Crohn pazienti con malattia rispetto a età e controlli sesso. tumori del piccolo intestino si presentano in genere in siti di malattia macroscopica dopo un’età media di 18 anni.

Mortalità e morbilità

malattia di Crohn è associata con più alto tasso di mortalità, rispetto a quella della popolazione generale, indipendentemente dal coinvolgimento del tratto GI. L’eccesso di mortalità è più pronunciato nei primi anni dopo la diagnosi. Questa osservazione è stata attribuita a complicanze della malattia di Crohn, che comprendono ascessi, fistole, ostruzioni intestinali e perforazioni, e il cancro del colon-retto.

Circa il 15% dei casi di malattia di Crohn appaiono nelle persone di età superiore ai 50 anni. Nella popolazione anziana, la malattia di Crohn tende a coinvolgere il colon, e le complicanze più ostruttive e infiammatorie tendono a svilupparsi. Tuttavia, nonostante questo fatto, i pazienti anziani hanno dimostrato di tollerare la terapia medica e chirurgica e pazienti giovani.

Ascessi sviluppano in circa il 15-20% dei pazienti con malattia di Crohn come risultato della formazione traccia seno o come complicazione della chirurgia. Gli ascessi possono essere trovati nel mesentere, cavità peritoneale, o retroperitoneo o in una posizione extraperitoneale. I siti più comuni di ascessi retroperitoneali sono la fossa ischiorettale, lo spazio presacrale, e la regione ileopsoas. L’ileo terminale è il sito più comune di origine di ascessi. E ‘una delle principali cause di mortalità nella malattia di Crohn.

Ostruzione si verifica nel 20-30% dei pazienti durante il corso della malattia. All’inizio della malattia, essa appare come reversibile ostruzione postprandiale intermittente a causa di un edema e spasmo intestinale. Nell’arco di diversi anni, questa infiammazione persistente progredisce gradualmente al restringimento fibrostenotic e stenosi, che possono richiedere la resezione regionale.

formazione fistola è una frequente complicazione della malattia di Crohn del colon. Le fistole possono essere classificati in 3 gruppi: benigna, fastidio, e intrattabili. fistole benigne sono semplici e comprendono fistole ileoileal, ileocecale e ileosigmoid, che potrebbero produrre solo diarrea lieve o moderata. Essi possono anche rimanere asintomatica per anni senza alcun trattamento. fistole fastidio devono essere chiusi a causa dei fastidiosi sintomi e le conseguenze fisiopatologiche fastidiosi, ma né le complicazioni né la malattia intestinale sottostante è abbastanza grave da richiedere un intervento chirurgico. Questo gruppo intermedio comprende enterovesicular, enterocutanee, cologastric, e fistole coloduodenal.

cancro GI è stata la principale causa di mortalità nella malattia di Crohn. Adenocarcinoma di solito si pone in aree di malattia cronica. Il rischio di cancro è più elevato sia nel tenue e il colon, rispetto a quella della popolazione generale. Il rischio relativo per l’adenocarcinoma dell’ileo è almeno 100 volte maggiore nei controlli appaiati per età e sesso. tumori del piccolo intestino si presentano in genere in siti di malattia macroscopica dopo un’età media di 18 anni.

Purtroppo, la maggior parte dei tumori correlati alla malattia di Crohn non sono rilevati fino a stadi avanzati, ed i pazienti hanno prognosi poveri. Montaggio prove da studi indicano che la malattia di Crohn è associato un rischio di cancro uguale a quella della colite ulcerosa. Alcuni tipi di cancro extraintestinali (ad esempio, carcinoma a cellule squamose in pazienti con perianale cronica, vulvare, o la malattia rettale) e Hodgkin o linfomi non-Hodgkin hanno anche dimostrato di essere più comune nei pazienti con malattia di Crohn.

preferito esame

Gli esami preferiti sono normale radiografia, doppio contrasto clisma opaco, single-contrasto serie GI superiore con del piccolo intestino follow-se o enteroclisi con TC e la valutazione a doppio contrasto del piccolo intestino. L’ecografia e la risonanza magnetica possono essere utilizzati come aggiunte se l’esposizione alle radiazioni è un problema in attività di monitoraggio della malattia. [1, 2, 3]

In generale, il medico deve selezionare CT primo nella valutazione della malattia di Crohn. CT ha non è sensibile a delineare fessura o fistola come studi bario, ma è superiore a studi bario nel mostrare le sequele extraluminale della malattia di Crohn. materiale di contrasto residuo da studi di bario porta a gravi artefatto striscia sulla TAC a causa della sospensione contrasto hyperattenuating utilizzato negli studi di bario. D’altra parte, residui contrasto CT non osta uno studio di bario.

Tradizionalmente, MRI è stata limitata nella valutazione dell’addome e del bacino a causa di movimento manufatto. Con pendenze più forti, imaging apnea, e sequenze più veloci, la risonanza magnetica dell’addome e del bacino possono essere facilmente eseguite nella maggior parte dei pazienti. Attualmente è utilizzato attivamente nella valutazione di routine del bacino fistole e del seno tracce. In molti centri medici, MRI enterografia e enteroclisi sono attivamente utilizzati nella sorveglianza della malattia intestinale piccola e la malattia mesenterica extraluminale. RM è una valida alternativa alla fluoroscopia tradizionale e TC, soprattutto nella popolazione pediatrica, in cui l’esposizione alle radiazioni a lungo termine è una preoccupazione. [4, 5, 6, 7]

La terapia TC-guidata

CT è diventata la procedura di scelta non solo nella diagnosi della malattia di Crohn, ma anche in ascessi gestione. Un numero crescente di letteratura mostra che TC guidata drenaggio di ascessi percutanea può ovviare l’intervento chirurgico. In studi, CT drenaggio percutaneo ascesso ha dimostrato grande successo sia come misura temporizing o come terapia definitiva con un ridotto tasso di recidiva, rispetto a quella della chirurgia. Poiché circa il 70-90% dei pazienti con enterite regionale alla fine richiedono un intervento chirurgico, evitando un intervento per curare un ascesso è un vantaggio tangibile di CT. [8]

Complicazioni e controindicazioni

L’iniezione endovenosa di mezzo di contrasto per gli studi CT dovrebbe essere evitato quando insufficienza renale cronica è presente, quando c’è di proseguire l’uso di Glucophage, o quando ci sono segni e sintomi di insufficienza renale acuta. CT e bario studi impiegano radiazioni ionizzanti, che può comportare una notevole carico di radiazioni. Questa esposizione è una controindicazione relativa durante la gravidanza e l’infanzia. L’ecografia e la risonanza magnetica possono rivelarsi utili modalità di imaging alternative.

Tomografia computerizzata

Il ruolo della TC nella valutazione della malattia di Crohn è ben accettato. La capacità di CT per descrivere il coinvolgimento intestinale e patologia extraluminale (ad esempio, un ascesso, ostruzione, fistole) lo rende uno strumento essenziale di imaging per la cura del paziente. Il primo ritrovamento CT della malattia di Crohn è ispessimento della parete intestinale, che di solito comporta l’intestino tenue distale e del colon, anche se qualsiasi segmento del tratto gastrointestinale può essere influenzata. In genere, l’ispessimento luminale è 5-15 mm. [11, 12, 13, 14, 6]

CT dovrebbe essere la prima procedura radiologica effettuata in pazienti con sintomi acuti e malattia sospetta o nota di Crohn. La capacità di dimostrare direttamente alla parete intestinale, organi addominali adiacenti, mesentere e retroperitoneo rende CT superiore a studi di bario nella diagnosi delle complicanze della malattia di Crohn. CT dimostra direttamente intestinale ispessimento della parete, edema mesenterica, e linfoadenopatia, così come flemmone e ascessi. Vedere le immagini qui sotto.

morbo di Crohn dell’ileo terminale con TC e correlazione ecografico. Del piccolo intestino studio di follow-through dimostra il segno stringa nel ileo terminale. Si noti inoltre pseudodiverticula della parete antimesenterico dell’ileo terminale, secondaria ad una maggiore distensibilità di questo segmento meno coinvolto del muro.

morbo di Crohn dell’ileo terminale con TC e correlazione ecografico. Nota terminale di ispessimento ileale-muro e adiacente spiaggiamento infiammatoria mesenterica.

malattia di Crohn. infiammazione del piccolo intestino attivo. TAC dimostra piccolo intestino ispessimento della parete, mesenterica spiaggiamento infiammatoria, e adenopatia mesenterica.

malattia di Crohn. infiammazione mesenterica. TAC dimostra massa infiammatoria nel quadrante inferiore destro associato ispessimento della parete e restringimento del lume dell’ileo terminale.

Anche se il bario è più sensibile nel dimostrare la presenza di ragadi e fistole, CT è superiore a dimostrare le sequele di queste tracce (per esempio, l’aria nella vescica urinaria in fistola enterovesical).

Alcune caratteristiche distintive sono stati citati nel delineare la malattia di Crohn da altre forme di enterocolite, tra cui le differenze di spessore della parete e di attenuazione; la distribuzione di coinvolgimento della parete del colon; e la presenza o l’assenza di ascessi, fistole, malattia del piccolo intestino, e la proliferazione fibroadiposo mesenterica. In uso delle funzioni citate, CT può raggiungere il valore predittivo positivo del 90% e una accuratezza diagnostica alto come 93%. [15] Cfr l’immagine qui sotto.

malattia di Crohn. la proliferazione fibroadiposo. TAC in un paziente con colite Crohn in fase cronica dimostra ispessimento della parete del colon destro, un’assenza di adiacente cordatura infiammatoria mesenterica, e una grande quantità di proliferazione adiposo intorno colon destro separa il colon dal resto dell’intestino, così -definito strisciante grasso.

Una limitazione di CT è stata nella zona di delineare attiva contro malattia inattiva. La presenza di spiaggiamento mesenterica non affidabile significa malattia attiva perché residua ispessimento mesenterica può rimanere durante la remissione.

ulcerazioni

Ulcerazioni della mucosa possono essere rilevate su sezione sottile CT, anche se di serie del piccolo intestino o enteroclisi è più sensibile ai primi cambiamenti della mucosa della malattia di Crohn. Inoltre, incaglio mesenterica, aumento del grasso mesenterico, adenopatia locale, fistole e ascessi sono facilmente e comunemente identificato TAC.

grasso Hazy

Edema o lieve infiammazione dei risultati di grasso mesenterici nel grasso di una maggiore attenuazione, il cosiddetto grasso nebbioso alla TC. Maggiore infiammazione o fibrosi dei risultati di grasso su CT in attenuazione fasce lineari di tessuto molle che scorre attraverso il mesentere. Su CT, una massa infiammata mal definita di attenuazione mista può rappresentare un flemmone o formazione di ascessi in anticipo. linfonodi sono di solito visto in prossimità della parete intestinale lungo il corso mesenterica del fascio vascolare. Vedere l’immagine qui sotto.

malattia di Crohn. infiammazione mesenterica. TC dimostra una massa infiammatoria nel quadrante inferiore destro associato ispessimento della parete e restringimento del lume dell’ileo terminale.

ascessi

la malattia di Crohn contro la colite ulcerosa

grasso sottomucosa è un reperto di primo piano nella colite ulcerosa cronica ed è una delle caratteristiche della nozione di stratificazione murale visto in colite ulcerosa. In confronto, la malattia di Crohn ha coinvolgimento transmurale che nel tempo porta alla sostituzione del grasso sottomucosa con fibrosi e perdita di murale stratificazione. A differenza di colite ulcerosa, morbo di Crohn ha anche diversi reperti extraluminali CT, tra cui la proliferazione fibroadiposo mesenterica e ascessi.

Ulteriori immagini di malattia di Crohn in TC sono forniti di seguito.

malattia di Crohn. TC con la correlazione risonanza magnetica. TAC in un paziente con malattia di Crohn attiva cronica dimostra ispessimento della parete del colon destro con lucency intramurale. Questo è creduto di rappresentare la deposizione di grasso intra-muros.

malattia di Crohn. RM con la correlazione CT. MRI dimostra ispessimento della parete del colon destro con segnale aumentato intramurale su un’immagine T1-pesate. Questo è creduto di rappresentare la deposizione di grasso intra-muros.

malattia di Crohn. ascessi perianali. TAC dimostra fluido multipla, di contrasto, e le collezioni d’aria intorno al anorettale. Da notare la presenza di un tubo rettale.

malattia di Crohn. ascessi perianali. TAC dimostra fluido multipla, agente di contrasto, e le collezioni d’aria intorno al anorettale. Da notare la presenza di un tubo rettale.

malattia di Crohn. ostruzione del piccolo intestino in un paziente con recidiva prossimale di una anastomosi. TAC in un paziente con un ileocolectomy prima dimostra la dilatazione del piccolo intestino e l’ispessimento della parete del piccolo prossimale viscere per l’anastomosi.

malattia di Crohn. fistola enteroenteriche. TAC dimostra il tratto di una fistola enteroenteriche.

malattia di Crohn. fistola enterocutanee. TAC dimostra la formazione di fistole enterocutanee e colocutaneous.

Risonanza magnetica

fistole perianali e fistole

fistole e fistole spesso appaiono iperintense sulle immagini pesate in T1 e iperintense in immagini T2 a causa del loro contenuto di fluido. Con soppressione del grasso, il segnale di fluido è ulteriormente intensificata e facilmente visto come iperintensa sulle immagini pesate in T2. Un ascesso appare spesso come una raccolta isolata di aree ad alto segnale di intensità sull’immagine pesata in T2, soprattutto in fossa ischioanal. Definire se un ascesso, fistola, o fistola è sopra o sotto il muscolo elevatore dell’ano è importante per drenaggio, perché ogni parte dell’ascesso sopra del muscolo elevatore dell’ano non scarica adeguatamente nella direzione inferiore, e viceversa.

sequenze MRI

La formazione immagine libera precessione steady-state si basa su un basso flip angolo di pendenza serie di eco con tempo di ripetizione breve. È un’altra serie di sequenze che è insensibile artefatti da movimento e può fornire T2-tipo imaging. Può avere manufatti di contorno nere lungo la parete intestinale che maschera piccole lesioni, ma soppressione del grasso può ridurre il manufatto. La caratteristica principale della sequenza è la capacità di acquisire un’intera serie all’interno di una singola apnea. Infatti, MR fluoroscopia viene eseguita con cine dello stato stazionario di imaging libera precessione e un frame rate di 0,5-2 sezioni per secondo lungo l’asse dei segmenti interessati.

la valutazione del contrasto è spesso ripreso con 3-dimensionale gradiente viziato eco T1 sequenze grassi soppresso. Le immagini vengono acquisite con il fiato sospeso. Per l’imaging del colon, della serie sono presi dopo glucagone per via endovenosa di 30 e 70 secondi inviare contrasto.

A causa di una riduzione dell’esposizione radiazioni cumulativa e per la capacità di realizzare immagini coronali alta qualità correlazione con studi bario, MRI è attualmente un’alternativa per monitorare attività della malattia di Crohn.

enterografia risonanza magnetica e enteroclisi

ingestione orale del contrasto intraluminale viene eseguita in enterografia, mentre intubazione nasojejunal e infusione di contrasto intraluminale viene eseguita in enteroclysis. intubazione Nasojejunal sotto fluoroscopia è necessaria per la risonanza magnetica enteroclysis; fornisce eccellente distensione intestinale e fornisce informazioni luminale dettagliata. [23] Tuttavia, si aggiunge ora procedura per l’intubazione nasojejunal fluoroscopia, insieme a una maggiore invasività e il disagio del paziente. [24, 25] Questi fattori possono essere grave inconveniente, soprattutto nella popolazione pediatrica.

enterografia MRI ha disagio meno pazienti, ma la preparazione intestinale non può produrre la distensione uniforme ottenuto con enteroclisi. Tuttavia, diversi studi hanno dimostrato una migliore tolleranza del paziente di enterografia sopra enteroclisi, e alcuni studi hanno dimostrato sensibilità simile per entrambe le tecniche. [24]

Al momento non ci sono indagini in corso nel uso della risonanza magnetica enterografia e la valutazione della malattia attiva nel colon.

malattia di Crohn attiva

Valutazione della attività infiammatoria è fondamentale per la malattia di Crohn gestione. Non esiste uno standard di riferimento unico per la definizione di malattia attiva. punteggi clinici, come l’indice di attività della malattia di Crohn e marcatori biochimici come la proteina C-reattiva sono ampiamente utilizzati, ma mancano di utilità per la valutazione dell’intero intestino. [21] endoscopia è lo standard di riferimento di corrente per la valutazione della malattia del colon e ileo terminale. Presenta i vantaggi principali della visualizzazione diretta e campionamento della malattia, ma è limitato nella sua valutazione di tutto l’intestino tenue. MRI attualmente serve come un metodo praticabile per la valutazione globale.

Molti dei criteri MRI di attività della malattia si basano sulla luminale e malattie extraluminale. In termini di malattia luminale, malattia attiva comprende ulcera, ispessimento della parete, murale e l’intensità T2 perimural, e la valorizzazione parete intestinale con mezzi di contrasto a base di gadolinio. [21] extraluminale malattia attiva comprende ingranditi nodi infiammatorie linfatici, la proliferazione fibroadiposo, ed edema mesenterica.

Durante infiammazione attiva, gadolinio valorizzazione della parete intestinale può essere visto su immagini pesate in T1, ed è facilmente distinguibile dal normale dell’intestino adiacente. Ci sono 3 modelli principali di miglioramento nella determinazione del livello di malattia. Il miglioramento stratificata o stratificato è visto con miglioramento della mucosa, e relativamente scarsa valorizzazione sottomucosa ed edema sottomucosa sono considerati nella malattia attiva. [26, 27, 28] Diffuse intenso enhancement omogeneo l’intero spessore della parete intestinale avviene da infiammazione transmurale. [29] valorizzazione eterogeneo di basso livello si verifica con la fibrosi. [30] Si veda l’immagine qui sotto.

MRI enterografia Serie 3 dimensioni gradiente infusione di mezzo dimostra hyperenhancement stratificato della mucosa dell’ileo distale in un paziente con malattia di Crohn attiva.

enterografia RM con coronale grassi saturi pesata in T2 a colpo singolo veloce rotazione delle immagini eco dimostra edema mesenterica ed edema murale e ispessimento in un paziente con malattia di Crohn attiva nell’ileo distale.

immagini T2 Fat-soppressi possono essere utilizzati anche per la differenziazione perché mostrano elevata intensità di segnale in malattia attiva ed intensità bassa o assente il segnale nella malattia non attivo. Murale T2 intensità maggiore del segnale è un indicatore ben convalidato di attività della malattia. [27, 31, 32, 33, 34, 35] In effetti, la soppressione del grasso in immagini T2 aiuta a differenziare i cambiamenti fibroadiposo di malattia murale da edema murale.

MRI enterografia coronale single-shot veloci immagini spin-echo in un paziente con malattia di Crohn attiva dimostra ispessimento della parete e parete profonda fessurazioni lungo un tratto ascendente dell’ansa piccolo intestino distale dell’ileo nel quadrante inferiore destro dell’addome.

Fibroadiposo proliferazione è iperintensa sulle immagini pesate in T2 ed è correlata alla mesenteritis regionale o edema e dilatazione dei vasi locali. La dilatazione dei vasi locali si vede la fornitura di un segmento di intestino infiammato locale, simile al “segno pettine” visto in esame TC; questo dato è ben raffigurato nelle immagini gradient-echo infusione di mezzo e immagini royalty-processione steady-state. Compreso nella proliferazione termine fibroadiposo è “grasso wrapping”, per cui non vi è cronica grasso allargata mesenterica che porta ad un aumento della separazione delle anse intestinali mesenterici. proliferazione grasso è una caratteristica distintiva della malattia di Crohn ed è indicativo della diagnosi. Vedere l’immagine qui sotto.

enterografia MRI, immagine senza processione stato stazionario, dimostra congestione vascolare del vasa recta o "pettine" firmare in un ciclo intestino ileo addensato durante la malattia attiva.

edema mesenterica nella malattia attiva è visto che accompagna intestino muro edema e hyperenhancement ed è visto spesso con il segno pettine del mesentere.

linfonodi attivi sono allargata, hyperenhancing, e edematosa, in genere lungo l’apporto vascolare del segmento intestinale interessata. Il miglioramento nodale è generalmente omogeneo ed è maggiore o uguale a uno del linfonodo adiacente per malattia attiva. [27]

Basso et al [36] e Marcos e Semelka [37] hanno trovato l’imaging gradient-echo per essere più sensibili rispetto ad altri metodi di determinazione della gravità della malattia di Crohn, e favorire l’uso della risonanza magnetica gradient-echo gadolinio.

viziato MRI gradient-echo gadolinio ha una sensibilità riportata di 85-89%, una specificità del 96-94%, ed una precisione di 94-91% per la malattia attiva, rispetto a colpo singolo fast spin-echo MRI, che ha una sensibilità del 51-52%, specificità del 98-96%, e la precisione del 83-84%. [36]

malattia di Crohn cronica e le complicanze della malattia di Crohn

Ci sono 3 principali forme di malattia di Crohn cronica: fistola e la malattia perforazione, malattia fibrostenotic, riparativa o malattie rigenerativa. Fistole sono sequele di profonde ulcere transmurale che si estendono attraverso la muscolatura, che porta alla formazione di piccoli ascessi e fistole. Il tratto del seno può coinvolgere e comunicare con adiacente organo cavo e la forma fistole. raffigurazione MRI di fistole è spesso visto come reazioni fibrotiche a forma di stella del mesentere, con tethering delle strutture comunicanti adiacenti. Ha appassionato contrasto valorizzazione postale e, in alcune occasioni, mostra un tratto T2 iperintense lineare. L’infiammazione mesenterica cronica può eventualmente formare bande fibrose con la valorizzazione simili a seni e fistole. Tuttavia, spesso portano a tenting e segmentale ostruzione con MR fluoroscopia, mostrando attorcigliamento e l’allungamento delle anse intestinali adiacenti.

malattia Fibrostenotic è spesso raffigurato come ostruzione intestinale senza ispessimento della parete intestinale. La stenosi intestinale ha una bassa T1 e il segnale murale T2 e ha lieve miglioramento nonhomogenous. Con il coinvolgimento parete intestinale asimmetrica, pseudosacculation può verificarsi.

malattia rigenerativa è raffigurato sulla risonanza magnetica, come restringimento del lume senza infiammazione o l’ostruzione. Su steady-state di imaging senza processione, filiforme poliposi può essere suggerito, senza miglioramento o ostruzioni. Neoplasia è anche una preoccupazione in malattia cronica, dal momento che pazienti affetti da malattie Crohn sono ad aumentato rischio di sviluppare adenocarcinoma del segmento di intestino interessato. [38, 39] Eccentrico intestinale ispessimento della parete o in spalla, infiltrazione mesenterica, e linfoadenopatia alla MRI enterografia o enteroclisi spesso sono i primi segni di malignità.

Avvertimento in caso di mezzi di contrasto a base di gadolinio

Grado di fiducia e l’impatto di risonanza magnetica

viziato MRI gradient-echo gadolinio ha una sensibilità riportata di 85-89%, una specificità del 96-94%, ed una precisione di 94-91% per la malattia attiva, rispetto a colpo singolo fast spin-echo MRI, che ha una sensibilità del 51-52%, una specificità del 98-96%, ed una precisione di 83-84%. [36] MRI enterografia e enteroclisi confronto con l’imaging convenzionale ha una sensibilità del 88-98% e una specificità del 78-100%. [18] In un recente studio retrospettivo, MRI enterografia è stato confermato per influire sulla gestione della cura del paziente con informazioni aggiuntive da endoscopia e la valutazione clinica. In uno studio retrospettivo su pazienti enterografia 120 MRI, il 53% ha subito un trattamento medico aggiuntivo di malattia attiva e il 16% ha subito un intervento chirurgico con i risultati intraoperatori concordanti a MR enterografia. [41]

Related posts

  • Piccola nave malattia coronarica …

    Guida delle donne alla salute del cuore Piccolo vaso coronarico Malattie al cuore e Small Vessel malattia coronarica Il cuore è un muscolo che pompa il sangue in tutto il corpo. Come gli altri muscoli, …

  • Raynaud s fenomeno, la malattia dei piccoli vasi in piedi.

    Raynaud è una malattia piuttosto rara di vasi sanguigni che irrorano la pelle. Durante l’attacco di un Raynaud, i vasi sanguigni si restringono, limitando la circolazione del sangue nelle zone colpite. Fa parte del …

  • malattia dei piccoli vasi in piedi

    Che VSP funziona il programma Vessel Sanitation (VSP) presso i Centri per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) assiste il settore delle navi da crociera per prevenire e controllare l’introduzione, la trasmissione, …

  • Piccoli piedi Tipo di pollo sbucciatura …

    Piedi di pollo piccoli sfogliatrice Introduzione Le piccole zampe di gallina peeling macchina è utilizzata per la rimozione di pelle zampe di gallina, impiega abilità avanzate, è realizzato in acciaio inox, facile da …

  • malattia dei piccoli vasi in piedi

    Astratta Parole chiave: ultrasuoni, Joint, l’artrite reumatoide, sinovite Introduzione Le piccole articolazioni delle mani e dei piedi hanno un ruolo centrale nella diagnosi e nella classificazione delle artropatie ….

  • malattia dei piccoli vasi in piedi

    Le persone con diabete possono sviluppare molti problemi ai piedi diversi. Anche i problemi ordinari possono peggiorare e portare a gravi complicazioni. problemi ai piedi il più delle volte accadono quando c’è nervo …